NAPOLI IN ENI GAS E LUCE MERITOCRAZIA “PROFANATA” DALLA CASTA SINDACALE

Comunicato Delegazione USB RSU NAPOLI ENI ENERGIA / LAVORO PRIVATO CAMPANIA (2 agosto 2017)

Napoli -

I Sindacati Padronali, a dispetto dei santi e in pieno spregio dell’EVENTO “NOI PER LA SQUADRA”, hanno coniato   a Napoli  UN NUOVO SLOGAN, OVVERO: LA VERA SQUADRA SIAMO NOI E SOLO NOI…

Ormai è prassi consolidata che le politiche retributive e di incentivazione, che dovrebbero essere certe, chiare e non DISCRIMINATORIE,   sono dettate  dalla clientela sindacale.

Ancora una volta le scelte di valutazione  degli “ignari” RESPONSABILI…sono messe da parte in virtù delle “segnalazioni” sindacali.

Ma come si rende   credibile l’evento, il programma “NOI PER LA SQUADRA” se tra i lavoratori facciamo passare  un concetto diverso,  addirittura  opposto?!

Non si fa squadra penalizzando i meritevoli e premiando immeritatamente gli amici degli amici…tutt’altro.!!

Con questa lettera aperta vogliano ancora una volta denunciare che la MERITOCRAZIA a Napoli è tuttora un concetto astratto, astruso, e che   banalizza nell’occasione  il principio e il concetto del PROGRAMMA “NOI PER LA SQUADRA”. 

Invieremo questa lettera aperta anche al Dott. CHIARINI e se il caso anche al Dott. DE SCALZI, per metterli a conoscenza che a Napoli  il  messaggio e il SIGNIFICATO  del programma “NOI PER LA SQUADRA”,  se si continua su questi binari, è in serio pericolo e  di difficile attuazione… … invitandoli ad intervenire affinché le  politiche retributive e di incentivazione rientrino nell’alveo della correttezza e della meritocrazia, e che  l’evento “NOI PER LA SQUADRA”  sia credibile  e non sia visto  solo come UNO SLOGAN  per far sentire ai lavoratori, in questo particolare momento della loro vita aziendale, a valle della societarizzazione, la vicinanza di ENI.

Le proficue relazioni sindacali sono altra cosa, e  dovrebbero essere scevre da  ogni forma di discriminazione sindacale, basate anche ma non solo sui diversi rapporti di forza…

Anche un piccolo sindacato fa e può fare squadra!! La squadra è unica, una sola; dentro c’è tutto anche chi dissente lealmente a fin di bene…

I nemici dell’azienda e dei lavoratori sono chi propone ed attua le DISCRIMINAZIONI non chi li denuncia!!